fbpx

HRV

 HRV (Heart Rate Variability)

La variabilità della frequenza cardiaca (HRV) è una misura delle variazioni del tempo trascorso tra i battiti del cuore ed è rappresentativa della capacità del cuore di rispondere a stimoli di stress fisiologici e ambientali.
Contrariamente a quanto potrebbe sembrare logico a prima vista, un ritmo cardiaco sano non è perfettamente uniforme.

Quando il tuo battito cardiaco è “regolare”, il tuo HRV sarà basso. Il basso valore HRV è associato a compromissione del sistema nervoso autonomo (SNA), che riduce la capacità del corpo di far fronte agli stress, sia interni che esterni.
Pertanto, l’HRV è un buon indicatore di stress. Quando l’HRV è alto, gli intervalli tra i battiti del cuore sono “maggiori e irregolari”, e questo è un’indicazione di una miglior capacità di resistenza allo stress. L’HRV elevato è anche indicativo di una maggiore forma cardiovascolare.

 

Come viene misurata l’HRV?

In ambito cardiologico, la HRV viene misurata attraverso un apparecchio elettrocardiografico (EKG), con normali elettrodi di superficie che si applicano sui polsi. Il sensore funziona attraverso l’emissione e la captazione di luce infrarossa, che e’ assorbita dal sangue. Il sensore rileva le variazioni cicliche del tono pressorio nei capillari delle dita, che rappresentano fedelmente il battito cardiaco.

Dopo essere stati digitalizzati, i dati sono analizzati da un software molto complesso che provvede a calcolare la distanza esatta fra un battito cardiaco e l’altro ed in questo modo si puo’ creare un diagramma che esprime la distanza R-R fra un battito e l’altro, in funzione del numero di battiti cardiaci.

Quando utilizzare la variabilità della frequenza cardiaca?

L’HRV viene utilizzato al meglio durante uno stato di riposo (di solito la prima cosa al mattino o durante attività a riposo come la meditazione). È un ottimo strumento per comprendere la salute generale, la resilienza e la capacità di tollerare lo stress da tutte le fonti.
L’HRV può essere utilizzato come check-in giornaliero con il corpo per determinare la sua disponibilità a tollerare lo stress in un determinato giorno. A questo proposito, l’HRV è comunemente usato per ottimizzare e individualizzare i programmi di allenamento in base allo stato di prontezza o di recupero di una persona.

Inoltre, l’HRV può essere utilizzato per determinare in che modo le varie scelte di stile di vita influenzano la salute e le prestazioni tendendo l’HRV e gli eventi correlati nel tempo.


HRV e il sistema nervoso autonomo

Come probabilmente saprai, hai due distinti sistemi nervosi:
Il sistema nervoso centrale (SNC), che controlla le funzioni muscolari e nervose coscienti
Il sistema nervoso autonomo (SNA), che controlla la funzione inconscia degli organi interni
La tua SNA è fondamentale per una salute ottimale, in quanto controlla cose come la respirazione, la frequenza cardiaca, la sudorazione, la digestione e il funzionamento generale dei tuoi organi interni.

Se il tuo SNA è disfunzionale o bloccato, sei soggetto a problemi di salute.
Monitorando il tuo HRV, puoi avere un’idea chiara del tuo stato di SNA in tempo reale. Ancora una volta, ciò avviene perché il SNA controlla il ritmo cardiaco.

 HRV come indicatore obiettivo di stress e salute mentale

L’HRV va oltre la misurazione e la previsione della salute del cuore; può essere utilizzato come indicatore di stress psicologico e uno strumento di valutazione obiettiva della salute mentale.


HRV e infiammazione

Il tuo HRV può anche darti un’idea dei tuoi livelli di infiammazione. L’infiammazione, ovviamente, è un segno distintivo delle malattie cardiovascolari, ma la maggior parte delle altre malattie croniche comporta anche liveli elevati di infiammazione.


HRV e la tua salute generale

Il valore basso di HRV è stato collegato a una serie di malattie, promuovendo l’infiammazione o attraverso altri meccanismi. È stato anche dimostrato essere un predittore affidabile della progressione della malattia.
Il diabete, ad esempio, è un fattore di rischio per malattie cardiache e ictus e essere in grado di rilevare i primi segni di complicanze può fare molto per ridurre il rischio di morte.

L’HRV può essere uno strumento prezioso in questo senso.
È interessante notare che gli autori esaminano anche una serie di studi che esaminano come vari alimenti e diete influenzano il tuo HRV, concludendo che il monitoraggio del tuo HRV può essere uno strumento utile “quando si esamina l’impatto di ciò che mangiamo.