Skip to content

Toe Walking Idiopatico

La soluzione definitiva

ORTESI PLANTARI SPECIFICHE

Scopri come nasce un plantare e come Ortopedia Ruggiero ne fa un prodotto unico.

Che cos'è il "Toe Walking"?

La deambulazione in punta di piedi, nota anche con il nome di Toe Walking, è una caratteristica comune dei bambini in fase di apprendimento del passo.

Più precisamente, è presente un’alterazione dello schema del passo, in cui il carico viene concentrato prevalentemente o esclusivamente sulla parte anteriore del piede (avampiede/dita), mentre la parte posteriore del piede (retropiede) riceve il carico in quantità limitata, o per un periodo limitato del ciclo del passo, o non lo riceve affatto.

La maggior parte dei bambini supera lo schema di deambulazione in punta solo dopo i primi 2 anni di vita, altri, invece, mantengono questa tendenza anche dopo la maturazione motoria, divenendo, così, caratteristica abitudinaria del loro modo di camminare.

Il trattamento

Ad oggi il trattamento incruento del toe walking idiopatico prevede un trattamento precoce che inizi intorno alla fascia d’età 2-4 anni, quando lo schema deambulatorio non è ancora del tutto maturo ed è soggetto a fisiologiche modificazioni. E’ proprio in questa fascia d’età, infatti, che il trattamento conservativo di tipo ortesico è ritenuto la scelta d’elezione.

Com'è costruito

Il dispositivo è costituito da tre diversi componenti
(vedi fig. A, B e C)imprescindibili l’uno dall’altro per lo svolgimento della corretta azione biomeccanica.

A – Calzatura ortopedica accollata

e con un’allacciatura prossimale posta in corrispondenza del versante dorsale della rima articolare della caviglia necessaria a rendere solidale l’ortesi al segmento podalico e a distribuire su tutto il retropiede la forza di richiamo al suolo del calcagno.

B – Un plantare sensomotorio

in materiale depressibile con eventuali bordi avvolgenti per la stabilizzazione del retropiede nel caso di mal allineamento podalico sul piano frontale e trasverso e stimoli propriocettivi posti nella porzione avampodalica dell’ortesi.

C – Lamina in fibra di carbonio sagomata

(secondo precisa matematica CAD) come una molla ed inserita fissa o mobile al di sotto del plantare avvolgente o all’interno del fondo della calzatura; la risposta dinamica in termini di accumulo e rilascio di enegia potenziale elastica della lamina può essere calibrata in funzione delle esigenze.

Chi siamo

Dal 1987 miglioriamo la vita dei nostri pazienti con un team di 300 medici e, tra le sedi principali e Point informazioni, 35 centri ortopedici pluri specializzati, dislocati sul territorio nazionale. Abbiamo aiutato più di 10.000 pazienti, grazie alla nostra tecnologia innovativa e all’avanguardia.